Terme di Caracalla Biglietti

Percorsi storici

Terme di Caracalla Biglietti

Un biglietto prenotabile on line che consente l'accesso senza fila alle Terme di Caracalla, uno dei più grandi e meglio conservati complessi termali dell'antichità.

Disponibilità
Disponibilità

Tutti i giorni (eccetto 1 gennaio, 25 dicembre e date in cui è previsto l'ingresso gratuito e non prenotabile).

Disabili
Disabili

Sito accessibile non presentando dislivelli. Parcheggio riservato a visitatori con specifico contassegno.

Salta Fila
Salta Fila

Il biglietto garantisce l'accesso rapido ai siti.

Durata
Durata

Il biglietto consente un ingresso. Il vistatore può rimanere all'interno del complesso la visita fino a chiusura del sito archeologico.

Voucher da stampare
Voucher da stampare

Il voucher per questo sito deve essere stampato e presentato in forma cartacea alla biglietteria per essere scambiato con il biglietto. 

Descrizione della tua prenotazione

Questa prenotazione consiste in un Biglietto Prepagato che consente un accesso alle Terme di Caracalla. Tutte le aree accessibili sono visitabili con questo biglietto, comprese eventuali mostre in programma.
PER PRENOTAZIONI INGRESSI GRUPPI E VISITE GUIDATE: vi preghiamo di scrivere un'email a info@italy-travels.it o chiamare il numero 055 2670402. Saremo lieti di inviarvi un preventivo e tutte le informazioni utili.
Disponibili audioguide a € 5,00.
Italy Travels può effettuare prevendita con almeno 24h di anticipo sulla validità del biglietto d’ingresso.

Cosa è incluso

Cosa è incluso

- Un ingresso al complesso delle Terme di Caracalla
- Guida digitale delle terme con mappa

Cosa non è incluso

Cosa non è incluso

- Visita Guidata
- Audioguida

*IMPORTANTE

Il voucher deve essere stampato.

Prezzi

Tariffa intera adulto€ 12,00
Tariffa ridotta€ 6,00

Cittadini UE 18-25 anni

Tariffa gratuita€ 4,00

Bambini e ragazzi: da 0 a 17 anni

Il prezzo di questa offerta include il biglietto d'ingresso, accesso rapido al sito, il diritto di prevendita e la guida in formato digitale delle Terme di Caracalla con le info utili per visitare il complesso archeologico, la storia, cosa vedere e la mappa del sito.
Eventuali supplementi per mostre temporanee sono inserite automaticamente dal sistema.

Biglietto gratuito: hanno diritto ad accedere con biglietto gratuito anche i docenti italiani in possesso di idonea documentazione rilasciata a cura dell'istituzione scolastica (modello predisposto dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca) unitamente ad un documento di identità in corso di validità.
NB. I docenti italiani senza attestato del MIUR e quelli stranieri pagano il biglietto intero.

Tutti i portatori di handicap e il loro accompagnatore hanno diritto al biglietto gratuito, dietro presentazione di un certificato medico che attesti l’invalidità.

Biglietto intero: € 8,00 + € 2,00 diritto di prenotazione
Biglietto ridotto: € 2,00 + € 2,00 diritto di prenotazione
Biglietto gratuito: € 0,00 + € 2,00 diritto di prenotazione

Politica di cancellazione

Dalla prenotazione e in caso di no-show (mancata presentazione o utilizzo) la penale di cancellazione è pari a 4,00 euro a biglietto.
La cancellazione dovrà essere richiesta in forma scritta via email, entro e non oltre le ore 17,00 del giorno previsto per la visita.
In caso la cancellazione venga richiesta oltre la data di viista, non si avrà diritto ad alcun rimborso.

Quando

Aperto tutti i giorni dalle 9 ad un'ora prima del tramonto, il lunedì (eccetto lunedì in Albis) dalle 9 alle 14:
9-16.30 dal 2 gennaio al 15 febbraio
9-17 dal 16 febbraio al 15 marzo
9-17.30 dal 16 marzo all'ultimo sabato di marzo
9-19.15 dall'ultima domenica di marzo al 31 agosto
9-19 dal 1 settembre al 30 settembre
9-18.30 dal 1 ottobre al 25 ottobre
9-16.30 dal 26 ottobre al 31 dicembre
Chiuso 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre
La biglietteria chiude un'ora prima

Dove sono le Terme di Caracalla

Viale delle Terme di Caracalla, 52 - Roma.
Metro: Linea B fermata Circo Massimo
Bus: n.760 - 628

Info utili

Il biglietto permette di accedere a ogni sito 1 sola volta.
E’ necessario sottoporsi ai controlli di sicurezza ai metal detector. Non è possibile evitare i tempi di attesa necessari a tali procedure obbligatorie.
Non dimenticare di portare un documento d’identità o passaporto valido (uno per persona). 
Italy Travels non è responsabile per eventuali chiusure inaspettate del monumento, variazioni di percorso, cancellazioni o ritardi nell’ingresso imputabili a cause di forza maggiore, condizioni meteorologiche avverse, scioperi del personale o a decisioni della Direzione del Museo per motivi di sicurezza e ordine pubblico.

Cosa Visiterai con questo biglietto

Le TERME DI CARACALLA - Le Thermae Antonianae, uno dei più grandi e meglio conservati complessi termali dell'antichità, furono costruite nella parte meridionale della città per iniziativa di Caracalla nel 216 d.C.
La pianta rettangolare è tipica delle "grandi terme imperiali". Le terme non erano solo un edificio per il bagno, lo sport e la cura del corpo, ma anche un luogo per il passeggio e lo studio. Si entrava nel corpo centrale dell'edificio da quattro porte sulla facciata nord-orientale. Sull'asse centrale si possono osservare in sequenza il calidarium, il tepidarium, il frigidarium e le natatio; ai lati di questo asse sono disposti simmetricamente attorno alle due palestre altri ambienti.
Le Terme di Caracalla sono uno dei rari casi in cui è possibile ricostruire, sia pure in parte, il programma decorativo originario. Le fonti scritte parlano di enormi colonne di marmo, pavimentazione in marmi colorati orientali, mosaici di pasta vitrea e marmi alle pareti, stucchi dipinti e centinaia di statue e gruppi colossali, sia nelle nicchie delle pareti degli ambienti, sia nelle sale più importanti e nei giardini. Per l'approvvigionamento idrico fu creato un ramo speciale dell'acquedotto dell'Acqua Marcia, l'Aqua Antoniniana.
Restaurato più volte, l'impianto termale cessò di funzionare nel 537 d.C.

Terme di Caracalla - Cenni Storici
Settimio Severo divenne imperatore nel 193 d. C e decise di consolidare il potere della propria dinastia inaugurando un ciclo di nuovi lavori pubblici che generavano all'epoca grande consenso popolare, imitando i grandi predecessori come Vespasiano (che fece costruire il Colosseo) e Traiano (promotore della realizzazione della Basilica Ulpia).

Così l'imperatore Settimio Severo e il figlio Caracalla costruirono quest'enorme termale che, secondo le fonti, copriva centomila metri quadri e riusciva ad accogliere fino a diecimila persone. Le terme, iniziate nel 206 e inaugurate nel 217 da Caracalla, furono ideate seguendo il modello di Traiano che non era destinato al semplice piacere e all'igiene, ma intendeva soddisfare in primo luogo i bisogni della classe agiata, di chi andava alle terme non solo per fare una nuotata e una sauna, ma come in ogni club elitario, per trascorrere un pomeriggio ozioso, per riprendere le proprie letture o addirittura per fare delle conoscenze o concludere un affare.
Le Terme di Caracalla non sono in più in uso dal VI secolo, quando i Goti invasero la città e distrussero l'acquedotto interrompendo la distribuzione idrica. I resti imponenti che si ergono all'ombra dell'Aventino non possono che dare un'idea parziale della maestosità delle terme. Oltre agli ambienti termali c'erano le biblioteche, una greca e una latina, gallerie d'arte, sale riunioni e uno stadio. Gli edifici erano circondati da passeggiate alberate con fontane, campi da gioco, portici. I materiali utilizzati per le decorazioni erano di grande pregio e valore artistico come dimostrano i mosaici visibili ai Musei Vaticani. Le sculture erano spesso ornamentali, ne sono un esempio le due vasche di granito oggi esposte in Piazza Farnese, o le tre gigantesche sculture: il Toro, la Flora e l'Ercole, ora al museo nazionale di Napoli.
Ben poco rimane oggi della grandiosità delle terme originali, saccheggiate ripetutamente nel corso dei secoli.