x

Prenotazione Biglietti Musei Roma

Roma tour guidati più richiesti

Roma DA NON PERDERE

Tour Privati Roma

Eventi Speciali Roma


0 articoli nel tuo carrello

Palazzo Massimo Museo Nazionale Romano

 
Per prenotare l'ingresso al Museo Nazionale Romano e visitare tra gli altri siti archeologici anche Palazzo Massimo alle Terme clicca QUI, vi preghiamo di contattare il nostro ufficio prenotazioni al numero 055/2670402 oppure scrivere a info@ticketsrome.com

Palazzo Massimo alle Terme è una delle quattro sedi del Museo Nazionale Romano insieme aPalazzo Altemps, Terme di Diocleziano e Crypta Balbi. E’ un grandioso edificio costruito tra il 1883 e il 1887 imitando uno stile di fine cinquecento. In origine il Palazzo era nato come collegio per i Gesuiti, conservando tale funzione fino al 1960.
palazzo-massimo-terme
Lo Stato Italiano lo acquistò nel 1981, destinandolo a sede aggiuntiva del Museo Nazionale Romano e conducendo un accurato restauro dell’edificio su progetto dell’architetto Costantino Dardi. L’intervento è stato possibile grazie ai finanziamenti di una legge speciale per la tutela del patrimonio archeologico romano e ha riguardato i quattro piani destinata all’esposizione delle collezioni, degli uffici, una biblioteca e una sala conferenze. Il palazzo è stato aperto al pubblico nel 1995, quando era visitabile solo il piano terreno, mentre i restauri del piano sotterraneo e dei piani superiori sono stati completati nel 1998.  Il piano terreno e il primo piano ospitano la sezione di arte antica, mentre il piano sotterraneo ospita la sezione numismatica e di oreficeria.

Una delle opere più importanti che troviamo all’interno del Museo è “l’Ermafrodite Dormiente” che è stata trovata a Roma in un contesto privato. Il giovane è rappresentato con la testa appoggiata sul braccio destro che le fa da cuscino. E’ probabile che la sua sensuale nudità sia frutto del movimento nel sonno. La naturalezza del giovane risalta rispetto al mantello marcando probabilmente il contrasto fra corpo e tessuto.

L’acconciatura è elaborata e complessa: i capelli sono trattenuti da una treccia e raccolti sulla nuca, mentre solo una ciocca a metà fronte è portata verso il cranio e fermata da una gemma.

La scultura è costruita secondo intenti illusionistici: la veduta posteriore, in posa provocante, suggerisce la bellezza di un corpo femminile e a un primo impatto i lineamenti del viso ricordano quelli di una donna. Solo girandole intorno si scopre l’organo sessuale maschile e dunque l’identita di ermafrodito.

In questo caso la consuetudine di costruire le statue in modo che dessero un impressione diversa raggiunge il virtuosismo, perche la diversa visuale cambia addirittura l’identità del personaggio.

Se si parla del Museo Nazionale Romano è quasi impossibile non citare l’opera del “Discobolo Lancelotti” così chiamato dalla famiglia che lo possedeva. La statua, di età antoniana, raffigura un atleta mentre sta per lanciare il disco ed è una delle migliori replice del Discobolo di Mirone. L’atleta, nudo, con il disco nella mano destra, è colto nel momento stesso in cui sta per scattare; il corpo è quindi ripiegato su se stesso, ad eccezione del braccio destro che si distende all’indietro per ottenere il massimo slancio. Il braccio sinistro si appoggia alla gamba destra mentre quella sinistra è piegata all’indietro, per ragioni di equilibrio, e appoggia solo la punta del piede.

Si è scelto di raffigurare l’atleta nel momento stesso del lancio per rappresentare il movimento in corso. Grande attenzione alla geometria dove la testa funge da congiunzione delle linee formate dalle braccia che sembrano disegnare un arco diviso a metà dal torace.

palazzo-massimo-alle-terme
La statua è concepita a due dimensioni quasi fosse un altorilievo, ideata quindi per essere vista esclusivamente da un lato.

Non sappiamo chi rappresenti esattamente, probabilmente Giacinto, l’eroe ucciso involontariamente da Apollo mentre i due si allenavano nel lancio del disco.

 


Per prenotare l'ingresso al Museo Nazionale Romano e visitare tra gli altri siti archeologici anche Palazzo Massimo alle Terme clicca QUI, vi preghiamo di contattare il nostro ufficio prenotazioni al numero 055/2670402 oppure scrivere a info@ticketsrome.com

 



SERVIZIO CLIENTI

Prenotazione Biglietti Musei Roma

Roma tour guidati più richiesti

Roma DA NON PERDERE

Tour Privati Roma

Eventi Speciali Roma

Cose da Vedere